Amministrazione Trasparente

La prevenzione della corruzione è finalizzata a favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse del Consiglio Nazionale e degli Ordini.

Il Consiglio Nazionale e gli Ordini sono dotati di una autonomia finanziaria, poiché ripetono i loro mezzi di finanziamento direttamente dalla base associativa di cui sono espressione. Entrambi fissano autonomamente le risorse finanziarie necessarie per il loro scopo e, di conseguenza, l’importo dei contributi da richiedere ai loro membri, determinato da essi stessi in sede assembleare.

In base al D.L. 31 agosto 2013, n. 101, convertito nella L. 30 ottobre 2013, n. 125, art. 2, commi 2 e 2 bis, gli Ordini ed i relativi organismi nazionali non sono gravanti sulla finanza pubblica, e si adeguano, con regolamenti propri e tenendo conto delle relative peculiarità, ai principi del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

In funzione di tale disposizione di legge, in data 21 gennaio 2015 è stato approvato il Regolamento Unico Nazionale recante gli obblighi di pubblicità, trasparenza, prevenzione della corruzione e diffusione delle informazioni e, di conseguenza, è stata predisposta la seguente sezione del sito internet, adeguandone i contenuti.

>>  CONSIGLIO TRASPARENTE  <<

 

Cronologia

PIANO TRIENNALE PER PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE, TRASPARENZA E L’INTEGRITA’
Approvato nella seduta di Consiglio del 18.01.2017
[Anni 2017 – 2019]

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE, TRASPARENZA E L’INTEGRITA’
Approvato nella seduta di Consiglio del 14.01.2015
Adottato nella seduta del Consiglio del 10.02.2016
[Anni 2015 – 2017]

SCHEDA RPC E RELAZIONE
2015 > Pubblicate sul sito il 14.01.2016
2016 > Pubblicate sul sito il 16.01.2017

SCHEDA GESTIONE DEL RISCHIO E MAPPATURA DEL RISCHIO
2016 > Inviate al CNAPPC il 13.01.2016
2017 > Inviate al CNAPPC il 24.01.2017

REGOLAMENTO UNICO NAZIONALE
Adesione nella seduta di Consiglio del 25.05.2015

NOMINA RESPONSABILE
Approvato nella seduta di Consiglio del 14.01.2015
Responsabile Anticorruzione: Dott. Arch. Claudio Tassinari