Gli associati, iscritti o già pensionati Inarcassa, in regola con gli adempimenti previdenziali possono rateizzare il conguaglio contributivo 2018, in scadenza il 31 dicembre p.v., in tre pagamenti posticipati marzo, luglio e novembre 2020, ad un tasso di interesse dell’1,5% senza acconto. Il pagamento avverrà esclusivamente attraverso il sistema SDD (disposizione permanente di bonifico alla propria banca).

L’agevolazione può essere richiesta contestualmente alla presentazione della dichiarazione annuale del reddito e del volume d’affari professionale 2018 (da presentare entro il 31 ottobre) oppure entro il 30 novembretramite l’apposita voce di menù su iOL , nella sezione ‘Adempimenti’.

Potranno accedere i soli professionisti e pensionati iscritti nel 2018 che, al 31 ottobre 2019, si trovino in stato di regolarità nelle obbligazioni documentali e contributive e che:

  • non abbiano, per lo stesso anno di conguaglio, esercitato la deroga al versamento del minimo soggettivo;
  • non siano pensionandi, ovvero non abbiano maturato i requisiti e presentato domanda di pensione ancora in corso.

La rateizzazione viene accordata per un importo minimo di euro 1.000.

Inoltre:

  • eventuali rettifiche reddituali che diano luogo ad una maggiore contribuzione, comunicate successivamente al 31 dicembre, comportano l’obbligo del pagamento alla scadenza ordinaria (31/12), facendo decadere la richiesta;
  • il Piano di rateizzazione decade al mancato pagamento anche di una sola rata: all’atto della decadenza vengono calcolate e notificate le sanzioni dalla data del 1° gennaio dell’anno successivo al conguaglio, sulla base delle somme non pagate.

Chi intende fare richiesta, può controllare la propria posizione accedendo all’estratto conto on line ed eventualmente sanarla entro il 31/10.